Corriere della Sera

Più digitale e più internazionale. Il made in Italy compra 58 volte

Nei mesi di marzo e aprile l'Italia era uno dei Paesi maggiormente colpiti dal virus Sars-Cov-2, nonchè uno dei primi a sperimentare il lockdown. Ma secondo l'analisi realizzata da Equita, le aziende Made in Italy non si sono fermate. Anzi. E' il caso della multinazionale italiana BIP, che proprio nel 2020 ha portato a termine l'acquisizione di Chaucer, società inglese di consulenza. Un'operazione che, come ha spiegato Carlo Capè, Ceo International e M&A di BIP, muove "da una consapevolezza: la crisi non durerà in eterno".

Contattaci

Sei pronto a dare vita alle tue idee?